Servizi Abitativi Pubblici (case popolari) assegnazione

Descrizione Servizio

Le case popolari oggi vengono chiamate "SAP", cioè "Servizi Abitativi Pubblici" (R.R. 4/2017 e s.m.i.).

I Servizi Abitativi Pubblici ubicati a Brugherio possono essere di proprietà di ALER, Agenzia Lombarda per l'Edilizia Residenziale o del Comune di Brugherio

Sono assegnati in affitto, canone sociale e canone moderato, a cittadini/famiglie inseriti in graduatorie realizzate tramite avvisi pubblici.

Chi può presentare domanda

Possono presentare domanda di assegnazione i cittadini in possesso dei requisiti elencati all'art. 7 del Regolamento Regionale 4/2017 e s.m.i.

Quale Ambito Territoriale e quale avviso pubblico

Un cittadino residente a Brugherio può partecipare all'avviso pubblico dell'Ambito Territoriale 60 di Monza (Monza comune capofila, Brugherio e Villasanta) al quale appartiene il comune di residenza anagrafica.

Oppure può partecipare all'avviso pubblico dell'Ambito Territoriale che comprende il comune dove lavora.

Se nei comuni dove si risiede e dove si lavora non vi sono adeguate unità abitative, si può presentare domanda per un alloggio adeguato situato in un comune dello stesso Ambito Territoriale del comune di residenza anagrafica o lavorativa.

Bando SAP 2021

1° AVVISO PUBBLICO 2021 per l’assegnazione delle unità abitative destinate ai servizi abitativi pubblici (S.A.P.) disponibili nell’ambito territoriale di MONZA – BRUGHERIO – VILLASANTA e di proprietà dei Comuni di Monza, Brugherio, Villasanta, Milano e di ALER CO – VA – MB - BA u.o.g. Monza e Brianza

Da lunedì 1 marzo a venerdì 30 aprile 2021 è possibile presentare Domanda esclusivamente on-line per l’assegnazione delle unità abitative destinate ai servizi abitativi pubblici (S.A.P.) nell’Ambito territoriale dei Comuni di: Monza – Brugherio – Villasanta e di Aler.

Le unità abitative assegnabili sono 89, così suddivise:

0 nel Comune di Brugherio;
39 nel Comune di Monza;
4 nel Comune di Villasanta;
46 di proprietà Aler (Azienda Lombarda per l'Edilizia Residenziale) Monza e Brianza

Per chi non avesse disponibilità di dotazioni informatiche, può rivolgersi all’Ufficio Politiche Abitative del Comune di Brugherio, in Piazza Cesare Battisti, 1, il giovedì dalle 9.30 alle 12.30, su appuntamento telefonando al numero: 039.2893.267-268-312.

Per chi presenta la Domanda con i propri dispositivi informatici, comunichiamo che, dopo essersi registrati utilizzando il seguente link:

https://www.siage.regione.lombardia.it/procedimenti/welcome/idpc/page   

la Piattaforma informatica regionale propone l’elenco delle unità abitative disponibili, “adeguate” alle caratteristiche del proprio nucleo familiare.

Nella Domanda possono essere indicate fino ad un massimo di cinque unità abitative, anche appartenenti a diversi enti proprietari, adeguate alla composizione del nucleo familiare del richiedente.

Dopo aver inserito la Domanda, il sistema attribuisce un protocollo elettronico con l’indicazione del punteggio conseguito, cioè l’«ISBAR» («Indicatore della situazione di bisogno abitativo regionale») definito da alcuni parametri (condizioni abitative, familiari ed economiche, durata del periodo di residenza nella regione e nel comune dove si trova l’alloggio da assegnare).

Per quanto attiene ai requisiti richiesti per poter inoltrare la Domanda, è necessario avere, alla data di presentazione della Domanda, la residenza in Lombardia, o svolgere un’attività lavorativa nel territorio della Regione. Il reddito «ISEE» («Indicatore della Situazione Economica Equivalente») non deve essere superiore a 16.000,00 euro e il patrimonio, immobiliare e mobiliare, deve essere compreso tra 22.000,00 euro (per i nuclei familiari composti da una sola persona) e 32.000,00 euro (per i nuclei familiari fino a sei persone).

Tra gli altri requisiti: assenza di diritti di proprietà su beni immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare in Italia o all’estero; assenza di precedenti assegnazioni di alloggi sociali; assenza di dichiarazione di decadenza dall’assegnazione di alloggi pubblici per morosità colpevole, in relazione al pagamento del canone di locazione o al rimborso delle spese; assenza di eventi di occupazione abusiva di alloggio; assenza di precedente assegnazione, in proprietà, di alloggio realizzato con contributo pubblico o finanziamento agevolato in qualunque forma, concesso dallo Stato, dalla Regione, dagli enti territoriali o da altri enti pubblici.

Si ricorda di munirsi di marca da bollo da € 16,00.

Questa verrà annullata inserendo in Piattaforma i numeri e la data riportati su di essa.

Per maggiori informazioni, si rimanda alla lettura integrale dell’Avviso pubblico di seguito disponibile in formato digitale.

torna all'inizio del contenuto