Commercio al Dettaglio in Sede Fissa, Grandi Strutture di Vendita

Descrizione Servizio

E' commercio al dettaglio quello esercitato da chi acquista merci e le rivende direttamente al consumatore finale, cioè al pubblico in generale.

Le grandi strutture hanno una superficie di vendita superiore a mq 2500.

L'apertura, il trasferimento di sede e l'ampliamento della superficie di una grande struttura di vendita, sono soggetti ad autorizzazione rilasciata dal comune competente per territorio che è subordinata al parere favorevole della Regione.

Per l’apertura (o concentrazione, ampliamento e trasferimento) di una grande struttura di vendita occorre presentare la domanda e attendere il rilascio dell’autorizzazione. Le autorizzazioni commerciali relative alle grandi strutture di vendita potranno essere rilasciate solo previa verifica della compatibilità di tali attività con le prescrizioni del PGT e con la specifica normativa regionale.

Per svolgere attività nel settore alimentare è necessario che il titolare o il preposto oltre ai requisiti morali, possieda specifici requisiti professionali. Il possesso dei requisiti professionali dovrà essere espressamente indicato all'atto dell'inserimento della pratica eventualmente allegandone la relativa documentazione.

Solo in casi di vendita di generi alimentari, ai fini igienico-sanitari, al momento dell’inizio dell’attività, occorre effettuare la prevista notifica, ai sensi del regolamento comunitario 852/2004, presentando l'apposita pratica e provvedendo al versamento dei diritti sanitari di € 50,00 a favore dell'ATS BRIANZA.

Il versamento potrà essere effettuato anche on line, tramite il portale www.impresainungiorno.gov.it, all'atto dell'inserimento della pratica, nella sezione Pagamento Oneri, con carta di credito o tramite bonifico IConto.

In caso di subingresso (o riduzione superficie e cessazione) in una grande struttura già esistente occorre presentare l'apposita pratica. In caso di subingresso occorre allegare, inoltre, atto o certificato notarile.

Modalità di presentazione

In base alle nuove regole stabilite dal D.P.R. n. 160 del 07 settembre 2010, una pratica SUAP deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, e quindi non può più essere trasmessa in forma cartacea allo sportello Suap (a mano, per posta o per fax). Non è consentito nemmeno l'invio tramite PEC in quanto non costituisce modalità di trasmissione telematica.

Le pratiche presentate seguendo le previgenti modalità tradizionali, per legge, saranno considerate irricevibili e inefficaci e pertanto non produrranno alcun effetto giuridico.

A far tempo dal 1.7.2012, ai sensi del D.P.R. 07.09.2010 n. 160, il Comune di Brugherio ha stipulato, con la Camera di Commercio di Monza e Brianza, una convenzione che consente alle imprese di utilizzare il portale impresainungiorno.gov.it per l'avvio, modifica e cessazione delle attività economiche.

Per inoltrare le pratiche relative a questa sezione è obbligatorio utilizzare la procedura informatica di cui al seguente link http://www.impresainungiorno.gov.it/sportelli-suap

Occorrerà selezionare il Comune di Brugherio e dopo aver proceduto alla registrazione sarà possibile compilare la pratica on-line. Per inoltrare la pratica occorrerà essere muniti di firma digitale.

Il sistema, dopo aver proceduto ad un controllo formale dell’istanza presentata, rilascerà automaticamente una ricevuta. Sarà possibile, inoltre, verificare lo stato di avanzamento della propria pratica.

Normativa

D.Lgs 31.3.1998, n. 114 - L.R.6/2010

torna all'inizio del contenuto