Ritiro contenitori per l'umido ed il vetro
Dopo che gli utenti si sono registrati come nuovi residenti e si sono inscritti per la tassa rifiuti (TARSU), possono accedere alla Sezione Ambiente dove viene loro consegnato (fa testo per la consegna la modulistica compilata e consegnata per la TARSU):

  • il bidoncino familiare per la raccolta dell'umido;
  • la prima fornitura di sacchetti in Mater/Bi sempre per la raccolta dell'umido;
  • il bidone per la raccolta del vetro (solo nei casi di nuove residenze uni-famigliari, per i nuovi condomini, la richiesta viene effettuata dall'Amministratore condominiale).

Al termine, si procede alla registrazione della consegna.

Cosa s’intende per rifiuto
Qualsiasi tipo di attività umana implica la produzione di rifiuti: maggiore è il benessere, maggiore è la produzione di rifiuti. Questa massima vale, senza distinzione, per le economie domestiche, per l’artigianato e per l’industria.

Cosa si intende allora per rifiuto?
Una definizione “classica” di rifiuto potrebbe essere “qualsiasi sostanza od oggetto derivante da attività umana o da cicli naturali, abbandonato o destinato all’abbandono”.

A loro volta i rifiuti possono essere classificati, secondo l’origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali, e, secondo le caratteristiche di pericolosità, in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi, come indicato nella normativa di riferimento (D. Lgs. n. 152 del 14.04.2006 e successive modifiche e integrazioni).

In dettaglio, sono rifiuti urbani:

  • i rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali e luoghi adibiti ad uso di civile abitazione;
  • i rifiuti non pericolosi provenienti da altri insediamenti, diversi dalle abitazioni civili, assimilati agli urbani per qualità e quantità;
  • i rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade;
  • i rifiuti di qualunque natura o provenienza, giacenti sulle strade ed aree pubbliche o sulle strade ed aree private comunque soggette ad uso pubblico;
  • i rifiuti vegetali provenienti da aree verdi quali giardini, parchi e aree cimiteriali;
  • i rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni, nonché da altre attività cimiteriali.

Sono rifiuti speciali:

  • i rifiuti da attività agricole e agro-industriali, da lavorazioni industriali o artigianali, da attività commerciali e di servizio, che per quantità e qualità non siano dichiarati assimilabili agli urbani;
  • i rifiuti derivanti dalle attività di demolizione, costruzione e i rifiuti pericolosi che derivano dalle attività di scavo;
  • i rifiuti derivanti dalle attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque, dalla depurazione delle acque reflue e dall’abbattimento di fumi;
  • i rifiuti derivanti da attività sanitarie;
  • i macchinari e le apparecchiature deteriorati ed obsoleti;
  • i veicoli a motore, rimorchi e simili fuori uso e loro parti.

Rifiuti ingombranti
Il Comune di Brugherio non prevede, tra i servizi in appalto, il ritiro dei rifiuti ingombranti a domicilio.
E' possibile tuttavia rivolgersi a due associazioni di volontariato, attive sul territorio, che svolgono questo servizio a domicilio e conferiscono il materiale raccolto presso la piattaforma ecologica.

I riferimenti di tali associazioni sono:

  • Associazione MatoGrosso (che gestisce la piattaforma ecologica comunale) cell. 334.74.18.717
  • Associazione Brugherio Oltremare cell. 333.93.59.272 (telefonare al mattino).

In alternativa, occorre portare il rifiuto direttamente presso la piattaforma ecologica di Brugherio di via San Francesco.

Sono rifiuti pericolosi:
i rifiuti non domestici precisati in specifici allegati del decreto legislativo 2006, n. 152 e che contengano o siano contaminati da sostanze particolarmente pericolose, in quantità e/o in concentrazione tali da presentare un pericolo per la salute e l’ambiente. 

Compostaggio
Il compostaggio domestico è un processo naturale che permette il recupero del materiale organico prodotto giornalmente in casa, attraverso la trasformazione in terriccio per orti e giardini.

E' importante promuovere pratiche come questa, da affiancare a quelle più diffuse, come la raccolta differenziata; sono piccole azioni che tutti possono compiere quotidianamente dalle quali si possono ottenere grandi risultati nell’ambito del rispetto dell’ambiente.

Cosa si può utilizzare per il compostaggio

  • rifiuti dell’orto e del giardino;
  • cascami dell’orto, steli, foglie, fiori appassiti, radici, terra di vasi;
  • sfalci d’erba, potature e foglie secche degli alberi del giardino;
  • rifiuti di cucina. In particolare sono adatti ad esser compostati senza problemi gli scarti organici quali: resti della preparazione e pulitura delle verdure, bucce dei frutti e delle patate, fondi di the e caffè, ma anche gusci d’uovo. I rifiuti di cucina sono molto umidi e fermentano facilmente, per cui è bene miscelarli, in fase di compostaggio, con materiali più asciutti.

Raccolta differenziata

Premessa

Secondo le definizioni riportate nel decreto legislativo 1997, n. 22, per raccolta differenziata si intende la “raccolta idonea a raggruppare i rifiuti urbani in frazioni merceologiche omogenee”.

La raccolta differenziata è stata impostata sulla logica di ottenere i massimi quantitativi di elementi recuperabili e riciclabili, riducendo la quota di rifiuti non utilizzabili destinati allo smaltimento definitivo in discarica.

Inoltre, dal recupero di materiali come carta, plastica, vetro, lattine, scarti di cucina, deriva un doppio beneficio: un minor sfruttamento delle risorse dell'ambiente e un minor utilizzo di energia.

La gestione dei rifiuti urbani sul territorio comunale

La gestione dei rifiuti urbani a Brugherio è disciplinata da uno specifico Regolamento Comunale, approvato con deliberazione Consiliare del 11 gennaio 2002, n. 6 , che disciplina le modalità di gestione dei rifiuti urbani da parte dei cittadini o delle realtà produttive, le caratteristiche del sistema di raccolta differenziata dei rifiuti finalizzato al recupero delle frazioni valorizzabili, quali carta – vetro – plastica – metalli – legno – scarti vegetali e frazione umida – beni durevoli, nonché le sanzioni amministrative in caso di inosservanza e/o inadempienza.

I servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, di raccolta differenziata e trasporto agli impianti di trattamento, di spazzamento manuale e meccanizzato di strade e piazze, di gestione della nuova piattaforma ecologica comunale, di pulizia delle aree di mercato e raccolta differenziata dei rifiuti prodotti, di pulizia di parchi e giardini (compresa la loro apertura e chiusura al pubblico), di interventi di disinfestazione e derattizzazione in aree pubbliche e in edifici pubblici, sono stati affidati dall’Amministrazione Comunale di Brugherio a CEM Ambiente S.p.A., società di cui il Comunedi Brugherio è azionista, che a poi volta ha provveduto ad affidare gli appalti.

Per eventuali segnalazioni sulla raccolta dei rifiuti e pulizia delle strade: numero verde CEM 800 342 266.

Le modalità di gestione del servizio di raccolta a Brugherio

La raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta” avviene in giorni diversi in due zone:

zona A - tutte le vie ad ovest di viale Lombardia, i numeri civici dispari di viale Lombardia, l'Edilnord e S. Damiano
zona B - tutte le vie ad est di viale Lombardia (escluso l'Edilnord) e i numeri civici pari di viale Lombardia.

Tutti i rifiuti devono essere esposti entro le ore 6:00 del giorno di raccolta e non prima delle ore 21:00 del giorno precedente.

Si chiede di prestare attenzione ai giorni festivi infrasettimanali riportati sui calendari nei quali è previsto un anticipo e/o un posticipo del giorno di raccolta rifiuti

Le tipologie di rifiuti da differenziare

FRAZIONE UMIDA

Come conferire: negli appositi sacchetti biodegradabili, in Mater/Bi, a loro volta contenuti nella apposita pattumierina domestica; per il conferimento al servizio di raccolta è necessario svuotare la pattumierina nei bidoni appositi di maggiori dimensioni (bidoni carrellati marroni a norma UNIEN 840).

Cosa mettere: scarti di cibo, alimenti avariati, fondi di caffè, capsule del caffè in carta, filtri di the, gusci d'uovo, fiori e piante recise di piccole dimensioni, tappi di sughero, gusci di frutta secca o molluschi, tovaglioli di carta bianchi, carta assorbente bianca, stoviglie e altri prodotti biodegradabili e compostabili.

Attenzione: non usare borse o sacchetti di plastica; non introdurre rifiuti diversi da quelli biodegradabili che possano compromettere il compostaggio;

 

FRAZIONE SECCA NON RICICLABILE

Come conferire: in sacchi di plastica trasparenti/semitrasparenti

Cosa mettere: spazzolini, rasoi usa e getta, pannolini e assorbenti, sacchi per aspirapolvere, lettiere per animali, capsule del caffè in plastica, radiografie, posate in plastica, scontrini, cd, collant.

Attenzione: non inserire rifiuti riciclabili (in particolare scarti alimentari); non inserire imballaggi (in vetro, lattine, plastica ecc.) e carta/cartone; non utilizzare sacchi neri.

 

MULTIPACK (imballaggi in plastica, alluminio, acciaio tetra pak)

Come conferire: in sacchi di plastica trasparenti/semitrasparenti (da conferire a terra o nei bidoni azzurri già in uso.

Cosa mettere:

Buste e sacchetti per: alimenti surgelati, abiti; confezioni per alimenti in plastica o alluminio, sacchi per giardinaggio;

Bottiglie, barattoli, flaconi per: liquori, igiene casa, olio, bevande, latte, yougurt, scatolette cibo per animali, dispenser saponi, bombolette gas liquido; tetra pak per latte e succhi,; tubetti creme e dentifricio, contenitori PET, PE, PVC, PP, PS, ABS, bombolette spray per igiene, pellicole in plastica e alluminio, piatti e bicchieri in plastica, bolle d'aria e cips da imballaggio, carta regalo, grucce plastica/metallo, reti frutta e verdura, contenitori di cosmetici, capsule del caffè in alluminio, vaschette e vassoi per alimenti, vasi in plastica, tappi metallici.

Attenzione: NON METTERE contenitori per vernici e solventi (etichettati T/F), polistirolo e cellophane di grandi dimensioni e grandi quantità.

 

CARTA

Come conferire: in sacchi di carta, scatole di cartone e pacchi legati con uno spago (peso non superiore a 20 kg).

Cosa mettere: giornali, riviste, fogli e quaderni, sacchetti di carta, libri, cartoncini, cartoni della pizza (senza avanzi); piccoli imballaggi in cartoneri ridotti di volume, carta asciugamani in pura cellulosa, biglietti bus/treno.

Attenzione NON UTILIZZARE: borse o sacche di plastica;

NON INSERIRE: scontrini, carte per alimenti, carte forno.

 

VERDE/SCARTI VEGETALI

Come conferire:

in bidoni carrellati a norma UNIEN 840 da l 120 o 240;

in fascine di peso inferiore a 20 kg (massimo 1,30 m di lunghezza), legate con spago.

Cosa mettere: erba, fogliame, fiori, sfalci, ramaglie sottili e scarti da potature.

Attenzione: NON utilizzare sacchi plastica per il conferimento.

 

VETRO

Come conferire: con i secchi o i bidoni carrellati di colore verde (a norma UNIEN 840) distribuiti dal Comune

Cosa mettere: bottiglie di vetro sia bianco che colorato, vasetti di vetro; bottiglie e vasetti devono essere completamente svuotati del loro contenuto.

Attenzione NON METTERE: cocci di ceramica, porcellana, terracotta (tazze, piatti, vasi), lampadine e lampade al neon, lastre in vetro, cristalli tappi metallici; questi materiali vanno conferiti alla piattaforma ecologica di via San Francesco.

 

INDUMENTI SMESSI

Dove conferire: nei contenitori stradali gialli posizionati sul territorio.

Cosa mettere: vestiti, scarpe, biancheria ecc., che devono essere inseriti chiusi in sacchetti.

 

PILE

Dove conferire: presso la piattaforma ecologica in via San Francesco, in Comune a piazza Battisti e nei contenitori stradali posizionati in piazza Colombo, via San Maurizio al Lambro, via Sciesa, piazza Togliatti. All’ingresso delle scuole di via Corridoni, piazza Don Camagni, via Kennedy, via San Giovanni Bosco, viale Sant'Anna, via XXV Aprile, nonché presso alcuni negozi rivenditori di pile (cartoleria via Corridoni 20 - viale Sant'Anna 52 - cine-foto via Teruzzi 6 – Via Vittorio Veneto 65 – Supermercato via Doria 65 – Elettrodomestici via Tre Re 26 – Bar edicola via Volturno 80 – Centri Commerciali Bennet e Kennedy).

Attenzione: le batterie delle auto devono essere portate alla piattaforma ecologica.

 

FARMACI

Dove conferire: nei contenitori collocati presso le farmacie di piazza Battisti, via Dei Mille, via della Vittoria, Piazza Giovanni XXIII, viale Lombardia ang. via San Maurizio al Lambro, via Monza, piazza Togliatti, via Volturno (Edilnord)

Attenzione: NON INSERIRE siringhe e/o medicazioni; le confezioni cartacee dei medicinali devono essere messi nella carta.

CESTINI PORTARIFIUTI

Dove conferire: sono collocati lungo le strade e in prossimità dei parchi.

Attenzione: NON depositare i sacchetti di spazzatura o altri materiali ingombranti all’interno e/o in prossimità dei cestini, tali da renderli di fatto simili a piccole discariche.

Ritiro contenitori per l'umido ed il vetro

Dopo che gli utenti si sono registrati come nuovi residenti e si sono inscritti per la tassa rifiuti (TARI), possono accedere alla Sezione Ambiente dove viene loro consegnato (fa testo per la consegna la modulistica compilata e consegnata per la TARI):

  • il bidoncino familiare per la raccolta dell'umido;
  • la prima fornitura di sacchetti in Mater/Bi sempre per la raccolta dell'umido;
  • il bidone per la raccolta del vetro (solo nei casi di nuove residenze uni-famigliari; per i nuovi condomini, la richiesta deve essere effettuata dall'Amministratore condominiale).

Al termine, si procede alla registrazione della consegna.

Per eventuali segnalazioni sulla raccolta dei rifiuti, reclami od informazioni

CEM AMBIENTE S.p.A. numero verde 800 342 266, i cui orari di risposta sono: dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:30 e dalle 14:30 alle ore 17:00 - sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00, oppure tramite mail all'indirizzo info@cemambiente.it

torna all'inizio del contenuto