Alessandro Bruschetti, alla ricerca della purezza della luce

Informazioni Generali

  • Dal 5 novembre al 4 dicembre 2022
  • Palazzo Ghirlanda Silva
  • La retrospettiva dedicata all'artista, uno dei più apprezzati aeropittori futuristi è stata prorogata fino a domenica 4 dicembre

L’Amministrazione Comunale è lieta di annunciare la proroga della mostra Alessandro Bruschetti, alla ricerca della purezza della luce fino a domenica 4 dicembre 2022, e con rinnovato orgoglio poter comunicare che, oltre agli importanti patrocini già ricevuti, ha ora ottenuto anche il prestigioso riconoscimento del Ministero della Cultura, accordato “a eventi e iniziative di carattere nazionale o internazionale, di alto rilievo culturale, scientifico, artistico e storico”.

Si tratta di un ulteriore valore aggiunto che, unito al notevole apprezzamento da parte del pubblico, conferma l'indiscutibile pregio culturale di questo progetto espositivo di cui la nostra città non può che sentirsi fiera.

Sono disponibili, previa prenotazione, ulteriori visite guidate al percorso espositivo, nonché le prenotazioni per la conferenza del prof. M. Scudiero in programma domenica 27 novembre 2022.

Gli appuntamenti in calendario e le modalità di prenotazione

 Venerdì 18 novembre ore 21:00 : ARTE E CERVELLO. VELOCITÀ E LUCE

sala conferenza, palazzo Ghirlanda Silva, via Italia 27, Brugherio con il prof. Vittorio Sironi
prenotazione on-line : http://mostrabruschetti.it/
diretta streaming : canale YouTube della biblioteca

 

Domenica 20 novembre ore 17:00 : VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA

prenotazione on-line : http://mostrabruschetti.it/

 

Domenica 27 novembre ore 17:00: DAL FUTURISMO ALLA PURILUMETRIA

sala conferenza, palazzo Ghirlanda Silva, via Italia 27, Brugherio con il prof. Maurizio Scudiero
prenotazione on-line : http://mostrabruschetti.it/
diretta streaming : canale YouTube della biblioteca

 

Domenica 4 dicembre ore 16:00 e ore 17:30 : VISITA GUIDATA ALLA MOSTRA

prenotazione on-line : http://mostrabruschetti.it/

Da sabato 5 novembre alle ore 16:00, la Galleria delle Esposizioni di Palazzo Ghirlanda-Silva, sede della Biblioteca comunale, in via Italia 27 a Brugherio, apre le porte ad una mostra di grande importanza e prestigio, dedicata all’artista Alessandro Bruschetti.

L’Amministrazione Comunale, grazie al prezioso supporto garantito dalla famiglia Bruschetti, dal 2020 ha intrapreso un percorso con l'obbiettivo di riscoprire e dare giusta valorizzazione alla ricerca estetica dell’artista, scomparso proprio a Brugherio nel 1980.

Nato a Perugia nel 1910, si distinse fin da giovanissimo quando a Roma fu notato da Filippo Tommaso Marinetti, per poi affermarsi come uno dei più apprezzati aeropittori futuristi.

Nel secondo dopoguerra Bruschetti si trasferì in Brianza dove, tra Monza e Brugherio, proseguì la sua personale ricerca estetica, indipendente e di grande attualità, a cui diede il nome di purilumetria.

Negli anni Sessanta e Settanta, lavora soprattutto alla produzione di opere di arte sacra, mostrando una forte volontà di spiritualizzazione della materia.

Bruschetti fu un un artista capace di  condurre sempre in maniera originale la propria indagine sullo spazialismo, unendo lo studio della luce con l’aspetto cosmico, l’elemento spirituale e la composizione geometrica e materica, da lui stesso definita purilumetria.

Con il supporto della Leo Galleries e del co-curatore Massimo Duranti, grande esperto di Futurismo, il percorso espositivo della mostra è strutturato seguendo la ricostruzione temporale della carriera dell'artista, dai suoi primi passi nel futurismo, fino alla maturità della sua proposta purilumetrica.

Saranno esposti una quarantina di lavori dell'artista, la grande parte di provenienza da collezioni private e alle quali verranno affiancate opere di Gerardo Dottori e di altri artisti come Tullio Crali, così da permettere al visitatore un confronto sul periodo del secondo futurismo, periodo che vide proprio Bruschetti tra i principali esponenti.

Main media partner dell'iniziativa è il settimanare locale noibrugherio

La mostra sarà visitabile dal 5 al 4 dicembre e verrà accompagnata da convegni, incontri e approfondimenti.

 

"Palazzo Ghirlanda è ancora una volta sede di una mostra di straordinaria valenza storica, artistica e culturale, frutto di un rigoroso lavoro di ricerca, il cui esito è un progetto espositivo di significativo merito scientifico, capace di tracciare l'evoluzione dell'originale e instancabile itinerario di indagine estetica di Alessandro Bruschetti tra l'Umbria e la Brianza.
 
Questa mostra nasce dalla precisa volontà dell'Amministrazione di insistere nell'impegno sistematico e continuativo sul versante della ricerca, della conoscenza e della promozione dell'Arte perché anche le giovani generazioni siano educate alla fruizione del Bello e la città di Brugherio si collochi in un orizzonte sovra-comunale che la proietti nella più ampia dimensione di centro propulsore di cultura", dichiarano il Sindaco Marco Troiano e l'Assessora alle Politiche Culturali e Integrazione, Laura Valli.

Info e orari di apertura

La mostra resterà aperta dal 5 al 27 novembre con i seguenti orari:

- da martedì a sabato, dalle ore 15 alle 19;

- la domenica dalle ore 10 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 19:00.

Affiancano al mostra, due serate di approfondimento che si terranno nella sala conferenze della biblioteca:

la prima in programma venerdì 18 novembre alle ore 21:00: “Arte e cervello velocità e luce”, vedrà la presenza del Prof. Vittorio Sironi, neurochirurgo, storico e antropologo che insegna Storia della medicina e della sanità, Antropologia medica e Storia della disabilità nel Dipartimento di medicina e chirurgia dell’Università di Milano Bicocca;

la seconda domenica 27 novembre alle ore 17:00: “Dal futurismo alla purilumetria” con lo storico dell’arte Prof. Maurizio Scudiero.

Tutte le ulteriori informazioni, nonchè la prenotazione per le visite guidate, in calendario nelle domeniche 13 e 20 novembre alle ore 17:00 sono consultabili alla pagina web dedicata:

http://mostrabruschetti.it/

Massimo Duranti

Nato a Perugia nel 1947, laurea in Scienze politiche, pubblicista, critico d’arte, storico del Futurismo.

Critico esperto in particolare di Futurismo, ha pubblicato cataloghi generali, monografie, saggi e curato mostre per istituzioni pubbliche e private in Italia e a New York, Londra, Mosca, Minsk, Coira. È Presidente degli Archivi Dottori.

È stato Vice presidente dell’Accademia di Belle Arti di Perugia e socio della Deputazione di storia patria per l’Umbria. Ha ricevuto il Premio per la Critica d’Arte del XIII Premio Sulmona 1998 e il Premio Tular 2009.

torna all'inizio del contenuto