Commercio su Aree Pubbliche su posteggio nei mercati

Descrizione Servizio

Per ottenere la concessione di un posteggio in uno dei mercati cittadini, San Damiano nella giornata di Venerdì o Capoluogo nella giornata di Sabato, occorre partecipare all’apposito concorso pubblico, opportunamente pubblicizzato, indetto in caso di posteggi liberi da assegnare ed utilizzare la modulistica allegata al bando.

Qualora non vi siano in atto procedure di assegnazione di posteggi liberi è possibile ottenere un posteggio solo subentrando ad un operatore già presente sul mercato.

In questo caso, dopo aver formalizzato l’atto di vendita presso un notaio occorre presentare apposita pratica.

Nel caso di commercio o somministrazione di alimenti e bevande, il possesso dei requisiti professionali dovrà essere espressamente indicato all’atto dell’inserimento della pratica eventualmente allegandone la relativa documentazione.

Modalità di presentazione

In base alle nuove regole stabilite dal D.P.R. n. 160 del 07 settembre 2010, una pratica SUAP deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, e quindi non può più essere trasmessa in forma cartacea allo sportello Suap (a mano, per posta o per fax).

Non è consentito nemmeno l’invio tramite PEC in quanto non costituisce modalità di trasmissione telematica.

Le pratiche presentate seguendo le previgenti modalità tradizionali, per legge, saranno considerate irricevibili e inefficaci e pertanto non produrranno alcun effetto giuridico.

A far tempo dal 1.7.2012, ai sensi del D.P.R. 07.09.2010 n. 160, il Comune di Brugherio ha stipulato, con la Camera di Commercio di Monza e Brianza, una convenzione che consente alle imprese di utilizzare il portale impresainungiorno.gov.it per l'avvio, modifica e cessazione delle attività economiche.

Per inoltrare le pratiche relative a questa sezione è obbligatorio utilizzare la procedura informatica di cui al seguente link http://www.impresainungiorno.gov.it/sportelli-suap

Occorrerà selezionare il Comune di Brugherio e dopo aver proceduto alla registrazione sarà possibile compilare la pratica on-line. Per inoltrare la pratica occorrerà essere muniti di firma digitale.

Il sistema, dopo aver proceduto ad un controllo formale dell’istanza presentata, rilascerà automaticamente una ricevuta.

Sarà possibile, inoltre, verificare lo stato di avanzamento della propria pratica.

Normativa

L.R. 6/2010

Carta d’esercizio ed attestazione per operatori su aree pubbliche titolari di autorizzazioni rilasciate da Comuni lombardi

Per svolgere l’attività occorre munirsi della carta di esercizio/attestazione ai sensi dell’articolo 2 della legge Regionale Lombardia n. 15/2000


La Legge Regionale 8/2008 (ora trasfusa nella l.r. 6/2010 – testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere ), al fine di contrastare l'abusivismo nei mercati e nelle fiere, ha introdotto due adempimenti a carico degli operatori ambulanti: la carta d'esercizio e l'attestazione.

  • La Carta di Esercizio (articolo 21, comma 10 L.R. 2 febbraio 2010, n. 6) è un documento identificativo dell'operatore ambulante nel quale sono indicate, oltre ai dati dell’impresa, tutte i dati relativi ai titoli autorizzativi (relativi a posteggi fissi, itineranti e presso sagre/fiere) in possesso dell’ operatore stesso. La C.E. è compilata dall’operatore ambulante o dalle associazioni di categoria maggiormente rappresentative a livello regionale: i titoli autorizzativi dovranno essere vidimati dai Comuni ove l’operatore svolge l’attività. La carta di esercizio non ha un termine di validità e prende atto della situazione in cui si trova l’ambulante nel momento in cui viene rilasciata. Inoltre, deve essere aggiornata ogni qualvolta si verifica un cambiamento per cessazione o nuovo rilascio di posteggio (vedasi modello Carta Esercizio).

 

  • Attestazione annuale: l’articolo 21, comma 9 della l.r. n. 6/2010 prevede che il Comune verifichi annualmente l'assolvimento degli obblighi amministrativi, previdenziali, fiscali ed assistenziali e rilascia apposita Attestazione da allegare alla Carta di Esercizio. Per le verifiche e successivo rilascio della relativa attestazione, l’operatore può rivolgersi – come indicato al punto 8 tit. IV.2 dell’allegato A alla DGR VIII/8570, alle Associazioni di Categoria a titolo gratuito anche per gli operatori non iscritti (vedasi Protocollo D’Intesa tra Anci Lombardia e ANVA (Associazione Nazionale Venditori Ambulanti) del 2009), in alternativa può decidere di rivolgersi al proprio Comune di residenza o a uno dei Comuni sede di posteggio (vedasi modello attestazione carta esercizio).

 

INFORMATIZZAZIONE DELLA CARTA DI ESERCIZIO E DELL’ATTESTAZIONE


Con il Ddg 2613 del 28/03/2012 è stato definito che la compilazione della Carta di Esercizio e dell’Attestazione dovrà essere effettuata esclusivamente in modalità telematica, attraverso un servizio applicativo che Regione Lombardia ha predisposto all’interno della piattaforma informatica MUTA (Modello Unico Trasmissione Atti) raggiungibile dal sito web www.muta.servizirl.it.


RICHIESTA ATTESTAZIONE ANNUALE AL COMUNE 

Visto che il portale MUTA non prevede, ad oggi, la possibilità di allegare alcuna documentazione e che i Comuni, per il rilascio dell'attestazione, non hanno sempre la possibilità della verifica diretta dagli altri Enti dell'assolvimento degli obblighi previdenziali e fiscali si consiglia di inviare direttamente al Comune di Brugherio mediante invio all'indirizzo PEC: protocollo.brugherio@legalmail.it  i seguenti documenti necessari per la verifica dopo aver inoltrato la richiesta telematica sul portale MUTA:

  • copia della ricevuta della presentazione del Modello Unico dell'anno precedente;
  • copia della ricevuta di regolarità contributiva di INPS e INAIL (in quest’ultimo caso, se trattasi di ditta individuale, il titolare non ha l’obbligo dell’iscrizione. L’obbligo riguarda solo i collaboratori e i dipendenti);
  • copia della visura di iscrizione camerale;
  • fotocopia del documento di identità;
  • autocertificazione dell’operatore con la quale lo stesso assume responsabilità personali in merito alla veridicità dei dati forniti.

SCADENZE

Entro il 31/12: tutte le attuali Carte di Esercizio dovranno essere convertite in modalità telematica.

Il termine per l'attestazione annuale: gli operatori su aree pubbliche dovranno richiederla entro il 31 dicembre di ogni anno.


SANZIONI PER MANCATO AGGIORNAMENTO DELLA CARTA D'ESERCIZIO

La Legge Regionale 30 dicembre 2014, n. 35 contiene all'articolo 5, una modifica alla Legge Regionale 6/2010 in materia di carta di esercizio per gli ambulanti.

In particolare, la norma aggiunge all'art. 27, comma 7, dedicato alle sanzioni, un capoverso riferito agli operatori che non provvedano ad aggiornare la carta di esercizio in caso di modifica dei dati contenuti in essa entro 90 giorni dalla variazione. Pertanto, qualsiasi variazione riguardante i dati riportati dalla carta di esercizio andrà annotata sulla stessa entro 90 giorni dall'avvenuto cambiamento. L'operatore che non provvederà all'adempimento entro tale termine, potrà incorrere in una sanzione da € 500,00 a € 3.000,00.

 

RINNOVO CONCESSIONI DI POSTEGGIO PER L’ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

In allegato, è possibile scaricare la documentazione necessaria.

torna all'inizio del contenuto