Speciale Ucraina

Informazioni Generali

  • Martedì 22 marzo 2022
  • Tutte le informazioni e le iniziative in campo per fronteggiare la crisi umanitaria che sconvolge l'Ucraina

EMERGENZA UCRAINA

Anche il Comune di Brugherio, in collaborazione con la Prefettura, la Questura e diverse realtà del territorio, sta seguendo l’emergenza legata allo scoppio della guerra in Ucraina.

Di seguito le informazioni utili su accoglienza e solidarietà; questa pagina sarà costantemente aggiornata, sulla base dell’evolversi della situazione e delle informazioni che arriveranno al Comune dagli enti superiori.

Alla data del 2 maggio sono 120 le persone provenienti dall’Ucraina presenti a Brugherio; sono 89 donne e 31 uomini, e ben 55 di loro hanno fino a 18 anni di età; 14 minori frequentano le scuole della nostra città e 1 un liceo a Milano.

INDICAZIONI SULL’ACCOGLIENZA

1) OSPITALITÀ DI PERSONE PROVENIENTI DALL’UCRAINA

Chi accoglie cittadini/e ucraini/e in fuga dalla guerra deve formalizzare la loro presenza sul territorio, compilando il modulo di dichiarazione di ospitalità e il modulo di dichiarazione di presenza che trovate in fondo alla pagina.

I moduli compilati vanno consegnati, entro 48 ore dall’arrivo delle persone ospitate, al Comando della Polizia Locale di Brugherio – via Quarto 28/32, oppure all’ufficio protocollo, piazza Cesare Battisti 1, nei giorni di lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12.30, il mercoledì dalle 14 alle 18, insieme ai seguenti documenti:

  • fotocopia passaporto del cittadino ucraino, pagina con fotografia e pagina con timbro di ingresso;
  • fotocopia carta di identità o permesso di soggiorno del cittadino ospitante, proprietario di casa o intestatario del contratto di locazione;
  • fotocopia dell’atto di acquisto dell’immobile o contratto di locazione;

In alternativa è possibile inviare i documenti via mail all'indirizzo PEC: protocollo.brugherio@legalmail.it

Il Comune si preoccuperà di inviare alla Questura quanto necessario per formalizzare la presenza.

Si segnala che la registrazione dei cittadini ucraini è fondamentale per la formazione di una banca dati utile non solo per il monitoraggio delle presenze, ma anche per dare il via ad azioni ed interventi di tipo sanitario (tamponi, vaccini, cure mediche) e di tipo scolastico per i minori.

I cittadini provenienti dall'Ucraina sono regolari sul territorio italiano per 90 giorni e, di conseguenza, possono attendere l'evolversi della situazione prima di avanzare richiesta di protezione internazionale.

2) DISPONIBILITÀ ALL’ACCOGLIENZA E SEGNALAZIONE DI ARRIVI

E’ possibile inviare una mail all’indirizzo: ucraina@comune.brugherio.mb.it, lasciando tutti i propri riferimenti (nome, cognome, indirizzo e telefono) per:

  • segnalare l’arrivo di persone conosciute e parenti dall’Ucraina, che saranno ospitate presso le proprie abitazioni, al fine di formalizzare la loro presenza, secondo quanto previsto nel punto precedente;
  • segnalare la disponibilità di strutture per l'accoglienza dei profughi, specificando informazioni sull'immobile (indirizzo, metratura, presenza di arredi, …)
  • segnalare la disponibilità ad accogliere profughi nella propria abitazione, specificando spazi e informazioni relative al nucleo familiare ospitante (numero componenti)
  • segnalare la disponibilità a fare da “tutor”, per aiutare le persone che arriveranno ad integrarsi al meglio (dialogo in lingua, conoscenza della città e dei servizi a disposizione, …).

Le mail contenenti la disponibilità all’accoglienza presso la propria abitazione o presso altre strutture saranno inoltrate alla Prefettura, per l’inserimento nel sistema nazionale di accoglienza.

È inoltre possibile segnalare la propria disponibilità compilando il form presente sul sito della Caritas Ambrosiana.

3) VIGILANZA SANITARIA E INSERIMENTO SCOLASTICO DEI MINORI

Secondo quanto previsto dalle indicazioni nazionali, le persone che arrivano dall’Ucraina sul territorio comunale devono effettuare, tramite tampone, un test molecolare o antigenico per SARS-CoV-2 entro 48 ore dall’ingresso.

L’Agenzia di Tutela della Salute - ATS - di Monza e Brianza ha fornito sia in lingua italiana che in lingua ucraina tutte le indicazioni per come effettuare il tampone Covid-19, sull'assistenza sanitaria e sulle vaccinazioni.

 

Relativamente all’inserimento scolastico dei minori il Comune, oltre a lavorare in stretto collegamento con le scuole del territorio per la loro accoglienza, ha stabilito la gratuità della mensa scolastica e la consegna gratuita dei libri di testo, oltre all’attivazione dei necessari interventi di mediazione culturale, per integrare al meglio i minori arrivati dall’Ucraina.

4) ANIMALI D'AFFEZIONE AL SEGUITO DEI PROFUGHI PROVENIENTI DALL'UCRAINA

All'ingresso in Italia è necessario compilare il modulo di registrazione degli animali d'affezione allegato a fondo pagina per segnalare la presenza di animali d’affezione.

Nel caso non si fosse già dichiarato presso i punti di ingresso, Questura/Polizia Locale, la presenza dell'animale d'affezione è necessario compilare il modulo e inviarlo a: dipartimento.veterinario@ats-brianza.it

 

I Veterinari di ATS Brianza provvederanno agli atti conseguenti.

INIZIATIVE DI SOLIDARIETÀ

1) RACCOLTA ALIMENTI, MEDICINALI E PRODOTTI PER L'IGIENE

In questi mesi si sono svolte più raccolte di alimenti, medicinali e prodotti per l'igiene, coordinate dall'Associazione Kupalinka e dagli oratori della comunità pastorale l’associazione Kupalinka, che hanno visto la collaborazione del Comune di Usmate Velate, della scuola Bianconi di Monza e dell’associazione Intensamente coccolati.

Quanto raccolto grazie alla grande generosità dei cittadini brugheresi è stato inviato a Presov, la nostra città amica della Slovacchia che dista poco più di 120 km dal confine ucraino; a Presov è stato attivato un centro di accoglienza per le persone che arrivano da oltre confine. Presov riesce anche ad inviare i beni anche in alcune città ucraine con le quali sono in contatto e che hanno chiesto assistenza umanitaria.

Anche le 1.250 confezioni di farmaci raccolti il 2 aprile dall'iniziativa promossa dalla Croce Bianca e dall'associazione Kupalinka in collaborazione con le farmacie della città e quanto raccolto sabato 9 aprile presso il centro commerciale Carosello di Carugate sempre da Kupalinka e Croce Bianca sono stati consegnati, giovedì 5 maggio, a Presov, per l'attività di supporto ai profughi da loro ospitati e per il trasporto nelle città ucraine vicine al confine.

Il materiale medico più delicato che è stato raccolto dall'associazione Intensamente Coccolati è partito per l’ospedale da campo che il Fatebenefratelli sta attrezzando a Drohobych, vicino a Leopoli.

Al momento non sono previste ulteriori iniziative di raccolta di alimenti, medicinali e prodotti per l'igiene.

 

2) RACCOLTA FONDI CROCE ROSSA, UNICEF E UNHCR

Il Comune di Brugherio aderisce alla campagna lanciata da Croce Rossa Italiana, Unicef e Unhcr con il sostegno della RAI, per rispondere con la massima tempestività alla grave emergenza in corso in Ucraina.

Le tre organizzazioni umanitarie, da tempo operative in Ucraina e nei Paesi limitrofi, hanno deciso di unire gli sforzi per raccogliere fondi necessari per la sopravvivenza delle persone colpite e in fuga dalle ostilità e garantire loro una rapida ed efficace assistenza umanitaria.

I fondi raccolti saranno destinati a fornire alle famiglie ucraine protezione, rifugi, coperte, cure mediche, acqua potabile, kit per l’igiene personale e supporto psicologico.

Questa raccolta è sostenuta anche dall’ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

Inviando un semplice sms, o con una chiamata da rete fissa al numero 45525, sarà possibile dare un contributo concreto al lavoro che le principali organizzazioni umanitarie e con loro migliaia di volontari stanno già svolgendo ai confini dell’Ucraina.

È anche possibile:

  • effettuare un bonifico presso Unicredit SPA intestato a: Associazione della Croce Rossa Italiana ODV IBAN: IT93H0200803284000105889169 – CAUSALE OFFERTA: Emergenza Ucraina
  • fare una donazione online, dal sito della CRI Croce Rossa Italiana

3) DONAZIONI ALLA CARITAS AMBROSIANA

La Caritas Ambrosiana promuove una raccolta fondi finalizzata a supportare lo spiegamento di energie e interventi della rete internazionale Caritas in Ucraina e nei paesi di confine.

In questa fase dell’emergenza, le donazioni in denaro sono uno strumento importante per sostenere l’imponente sforzo umanitario a favore delle vittime della guerra.

È possibile supportare l’azione di Caritas con una donazione in denaro:

  • sul conto corrente postale 000013576228 intestato a: Caritas Ambrosiana Onlus - Via San Bernardino 4 - 20122 Milano
  • con bonifico presso il Banco BPM Milano, intestato a: Caritas Ambrosiana Onlus IBAN: IT82Q0503401647000000064700 - CAUSALE OFFERTA: Conflitto in Ucraina
  • online, sul sito della Caritas Ambrosiana

PIATTAFORMA PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO DI SOSTENTAMENTO

Il dipartimento per la Protezione Civile ha attivato la piattaforma per inoltrare le richieste del contributo di sostentamento. Come indicato, la misura è riconosciuta a coloro che hanno reperito in Italia “una sistemazione autonoma, anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti” ed è riconosciuta “per un massimo di tre mesi dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea”. Per accedere alla piattaforma, per verificare tutte le condizioni e le modalità di accesso al contributo è possibile collegarsi al seguente link: https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it/#/.

ALTRE FORME DI SOSTEGNO

1) UN VISUAL TRANSLATOR

Per chi è costretto a transitare o permanere in un altro paese in modo improvviso, senza magari saperne la lingua, la comprensione con gli altri diventa molto importante. In questa situazione possono aiutare i traduttori visuali, che permettono a coloro che devono comunicare di utilizzare le immagini per indicare oggetti o esprimere concetti.

L'Associazione Nazionale Carabinieri di Brugherio ha prodotto un toolkit visual translator, per aiutare la comunicazione in condizioni di disagio oppure emergenza.

È scaricabile gratuitamente qui: https://www.ide-112.it/tookit-ukraine.html

 

2) LA BIBLIOTECA PER I CITTADINI UCRAINI

La biblioteca ha prodotto un opuscolo in più lingue, che presenta alla popolazione ucraina i servizi offerti.
È possibile scaricarlo qui: https://www.comune.brugherio.mb.it/biblioteca-civica/informazioni-e-orari/

Dal 7 al 28 maggio 2022, nell'atrio della biblioteca, si svolge l'iniziativa Salvami dal macero.
Libri e CD musicali sono venduti per beneficenza: tutto il ricavato sarà devoluto ai profughi dall'Ucraina, grazie alla collaborazione con le associazioni Caritas e San Vincenzo de' Paoli di Brugherio.

torna all'inizio del contenuto