Somministrazione di Alimenti e Bevande nell'Ambito di Altre Attività

Descrizione Servizio

E’ l’attività di somministrazione di alimenti e bevande svolta nei seguenti contesti:

  • Congiuntamente ad attività di intrattenimento, in modo non prevalente, in sale da ballo, locali notturni, stabilimenti balneari, impianti sportivi e altri esercizi similari.
  • Negli esercizi situati all'interno di aree di servizio delle strade extraurbane principali, nelle stazioni dei mezzi di trasporto pubblico e nei mezzi di trasporto pubblici.
  • Direttamente da ospedali, case di cura, parrocchie, oratori, comunità religiose, asili infantili, case di riposo, caserme, stabilimenti delle forze dell'ordine.
  • Nelle attività interne a musei, teatri, sale da concerti e simili.
  • Nelle mense aziendali e negli spacci annessi ad aziende, amministrazioni, enti e scuole nei quali la somministrazione viene effettuata esclusivamente nei confronti del personale dipendente e degli studenti.
  • Nel domicilio del consumatore.
  • Il titolare, il delegato (e i soci) devono essere in possesso di requisiti morali. Il titolare o il delegato devono possedere i requisiti professionali previsti per la somministrazione di alimenti e bevande.

Cosa occorre presentare

SCIA

In caso di nuovo esercizio, di ampliamento o trasferimento dovrà essere allegata la planimetria in scala non inferiore a 1:100 e che dovranno essere indicati, per ogni locale, destinazione d’uso, superficie, altezza, operazioni che vi si svolgono.

In caso di subingresso occorre allegare, inoltre, atto o certificato notarile.

Occorre inoltre provvedere al versamento dei diritti sanitari di € 50,00 a favore dell’ATS BRIANZA.

Il versamento potrà essere effettuato anche on line, tramite il portale www.impresainungiorno.gov.it, all’atto dell’inserimento della pratica, nella sezione Pagamento Oneri, con carta di credito o tramite bonifico IConto.

Modalità di presentazione

In base alle nuove regole stabilite dal D.P.R. n. 160 del 07 settembre 2010, una pratica SUAP deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, e quindi non può più essere trasmessa in forma cartacea allo sportello Suap (a mano, per posta o per fax).

Non è consentito nemmeno l’invio tramite PEC in quanto non costituisce modalità di trasmissione telematica.

Le pratiche presentate seguendo le previgenti modalità tradizionali, per legge, saranno considerate irricevibili e inefficaci e pertanto non produrranno alcun effetto giuridico.

A far tempo dal 1.7.2012, ai sensi del D.P.R. 07.09.2010 n. 160, il Comune di Brugherio ha stipulato, con la Camera di Commercio di Monza e Brianza, una convenzione che consente alle imprese di utilizzare il portale impresainungiorno.gov.it per l'avvio, modifica e cessazione delle attività economiche.

Per inoltrare le pratiche relative a questa sezione è obbligatorio utilizzare la procedura informatica di cui al seguente link http://www.impresainungiorno.gov.it/sportelli-suap

Occorrerà selezionare il Comune di Brugherio e dopo aver proceduto alla registrazione sarà possibile compilare la pratica on-line.

Per inoltrare la pratica occorrerà essere muniti di firma digitale.

Il sistema, dopo aver proceduto ad un controllo formale dell’istanza presentata, rilascerà automaticamente una ricevuta.

Sarà possibile, inoltre, verificare lo stato di avanzamento della propria pratica.

Normativa

L.R. 6/2010 - D.Lgs 59/2010

torna all'inizio del contenuto