logo comunale

Tante le realtà locali protagoniste del “Festival dei Popoli e delle Culture 2019”

Data dell'evento: Venerdì 10 maggio icona per la stampa della pagina

Anche quest'anno torna puntuale il Festival dei Popoli e delle Culture 2019 come sempre ricco di eventi di cui sono protagoniste tante realtà locali, coordinate dall'Ufficio Istruzione e Integrazione comunale, con l'apporto di molti concittadini provenienti da diversi Paesi del mondo.

Da sabato 11 maggio saranno tante le proposte, per tutte le età, finalizzate alla conoscenza e alla riflessione sulle caratteristiche delle diverse culture presenti a Brugherio. Il clou con due giorni di festa  finali sabato 8 giugno all'Area Feste di via Aldo Moro e domenica 9 giugno all'Oratorio San Giuseppe di via Italia 68.

Biblioteca civica, Parrocchia San Bartolomeo, Caritas, IncontraGiovani, Centro Olimpia comunale, Atelier Arcobaleno, AceA Onlus, Martalive Onlus, Dada Maisha, CGB Brugherio daranno il loro contributo con manifestazioni culturali, sociali e sportive fino alla prima decade di Giugno.

Info: tel. 039 2893.391 – istruzione@comune.brugherio.mb.it

"UN MURO CHE UNISCE” e molto altro

Una mattinata ricca di proposte quella di sabato 11 maggio che avrà inizio alle ore 9 nel Parco di Villa Fiorita con "Un muro che unisce", evento promosso nell'ambito del progetto "Come l'Okapi" che dà il via al programma del "Festival dei Popoli e delle Culture 2019".

Gli studenti delle scuole secondarie di Brugherio che hanno lavorato alla progettazione di un murale, guidati dallo street artist Giacomo Silva, si alterneranno alla realizzazione di una piccola opera d'arte pubblica, trasformando un muro che, anziché separare, sarà segno di condivisione e integrazione e rimarrà a testimoniare che le diversità sono un valore inestimabile per l'intera comunità.

Ma cosa c'entra l'okapi? Forse non tutti sanno che l'okapi è uno stranissimo animale, una sorta di fusione tra una zebra, un cavallo e una giraffa originario dell'Africa centrale: tutte caratteristiche che lo rendono unico e meraviglioso.

Ecco spiegato il perché del nome dato al progetto per dimostrare che l'inclusione, l'accoglienza e lo scambio tra culture sono un'occasione di arricchimento, un'opportunità per imparare e condividere il meglio tra etnie e tradizioni diverse.

Favorire il dialogo interculturale, promuovere momenti di conoscenza e scambi di esperienze è la prerogativa del progetto che è sostenuto da diverse ONG di cooperazione internazionale insieme a Enti pubblici e del terzo settore tra i quali AceA Onlus che lo ha portato a Brugherio.

Da segnalare anche la partecipazione del Centro Olimpia Comunale con l'esibizione del gruppo di Capoeira allenato dal professor Rodney Penteado, uno dei più grandi esperti di questa affascinante arte marziale brasiliana che associa elementi espressivi di musica e armonia dei movimenti. Uno spettacolo da non perdere!
In contemporanea anche laboratori di arte, musica e cucina per i quali vi rimandiamo al volantino allegato.


"LEGGERE IL PRESENTE" per “CAPIRE LE MIGRAZIONI”

Come leggere e capire il fenomeno delle migrazioni? Lo spiegheranno Maurizio Ambrosini e Daniele Biella in occasione dei due incontri – ad ingresso libero - organizzati dalla Biblioteca civica di Brugherio.

"Le migrazioni tra realtà, percezione e paure" è il tema della prima serata in programma giovedì 16 maggio, alle 21, nella Sala conferenze di via Italia 27: relatore Maurizio Ambrosini.

Ambrosini è docente di Sociologia delle migrazioni nell'università degli studi di Milano, dove coordina il corso di laurea in "Scienze sociali per la globalizzazione".

Insegna inoltre nell'università di Nizza. E' responsabile scientifico del Centro studi Medì di Genova, dove dirige la rivista "Mondi migranti" e la Scuola estiva di Sociologia delle migrazioni. E' autore di Sociologia delle migrazioni, manuale adottato in parecchie università italiane. Suoi articoli e saggi sono usciti in riviste e volumi in inglese, spagnolo, francese, tedesco, portoghese e cinese. Dal luglio 2017 fa parte de CNEL in qualità di esperto.

Ha pubblicato ultimamente: Non passa lo straniero? Le politiche migratorie tra sovranità nazionale e diritti umani (Cittadella, 2014); Migrazioni irregolari e welfare invisibile. Il lavoro di cura attraverso le frontiere (Il Mulino, 2013) e curato Governare città plurali (FrancoAngeli, 2012) e Perdere e ritrovare il lavoro (Il Mulino, 2014).

"Le ragioni di chi parte e di chi accoglie" è invece il tema della seconda serata in programma venerdì 24 maggio, sempre alle 21 e sempre in Sala conferenze: relatore Daniele Biella.

Giornalista, coordinatore del progetto Con altri occhi di cooperativa Aeris, classe 1978, Biella collabora con diverse testate nazionali scrivendo di tematiche sociali, in particolare migrazioni e cooperazione internazionale. Interviene come referente di progetti educativi e formativi sul tema dell'accoglienza in scuole, assemblee cittadine e altri centri di aggregazione. Nawal, l'angelo dei profughi (Paoline, 2015), il suo primo libro, ha ottenuto i riconoscimenti letterari "Res Magnae" e "Premio Cild per le libertà civili".

A fine settembre è uscito il suo ultimo libro "Con altri occhi", il primo libro a livelo nazionale di "Incontri nelle scuole dialogando di migrazioni". La pubblicazione è promossa da Aeris cooperativa sociale e nasce come possibile vademecum per trattare con chiarezza i temi legati alle migrazioni, in particolare nell'ambito scolastico ma non solo.

Info: tel. 039 2893.401 biblioteca@comune.brugherio.mb

"TI RACCONTO IL RAMADAN”: INCONTRO E DEGUSTAZIONI CON LE DONNE DELL’ATELIER ARCOBALENO

Quest'anno nell'ambito della 16a edizione del "Festival dei Popoli e delle Culture", le donne dell'Atelier Arcobaleno - coordinate da Wesam, operatrice della Cooperativa "Monza 2000" - rinnovano un'occasione di incontro e conoscenza dal titolo: "Ti racconto il Ramadan".

Cos'è il Ramadan, che significato ha questo mese di digiuno che coinvolge tanti cittadini musulmani anche a Brugherio, quali sono i significati religiosi, le tradizioni, i cibi, i suoni, le atmosfere che lo accompagnano?

I significati di questa esperienza di fede profonda che viene vissuta con attesa, gioia e grande intensità si potranno comprendere dalla viva voce di un gruppo di donne dell'Atelier Arcobaleno, venerdì 17 maggio, dalle ore 20, presso la Sala conferenze e nel cortile interno della Biblioteca Civica di via Italia 27.
Al racconto del significato spirituale e delle consuetudini che scandiscono le giornate di Ramadan, seguirà al tramonto, il rito della rottura del digiuno che aprirà un ricco buffet di piatti gustosi, tipici di questo periodo, che i partecipanti avranno la possibilità di degustare in un'atmosfera accogliente e coinvolgente.

Per saperne di più
L'Atelier Arcobaleno è un servizio del Comune di Brugherio attivato dalla Sezione Istruzione e Integrazione in collaborazione con la Cooperativa "Monza 2000" e un gruppo di donne volontarie. Lo scopo principale dell'Atelier è quello di accogliere e intrattenere i bambini, non ancora scolarizzati, figli delle donne che frequentano i corsi di italiano realizzati sul territorio dal C.P.I.A di Monza in collaborazione con l'Amministrazione comunale.

Questo servizio, oltre a dare la possibilità alle madri con figli in età prescolare di studiare in tranquillità, ha gradualmente promosso momenti di formazione, informazione, socializzazione e intrattenimento delle donne migranti. Insieme agli Uffici comunali, la Biblioteca civica, il Consultorio familiare e numerose Associazioni del territorio, l'Atelier organizza ogni anno diversi incontri e corsi con l'obiettivo di sostenere le donne nell'acquisizione di strumenti linguistici, informativi e culturali utili per interagire con il contesto sociale cittadino, favorire la socializzazione, la conoscenza interculturale e la condivisione di esperienze di accoglienza.

Info: tel. 039 2893.391 – istruzione@comune.brugherio.mb.it

“POPUP, AMICHEVOLI DI CALCIO A 5”: TORNEO MULTICULTURALE DOVE GLI UNICI CONFINI SONO QUELLI DEL CAMPO

Il calcio, quello della gente comune, è un gioco che tutti conoscono, di cui tutti sanno le regole, è divertente, lo si può fare in qualunque luogo, talvolta non serve neppure il pallone. Non conosce barriere linguistiche, né culturali.

Per questa ragione in occasione del "Festival dei Popoli e delle Culture 2019" l'IncontraGiovani (IG) di Brugherio, l'associazione Dada Maisha, l'Oratorio San Giuseppe, la Polisportiva C.G.B. e il progetto "Come l'Okapi" organizzano "Pop Up Calcio a 5", partite di calcio tra squadre di giocatori che provengono da varie parti d'Italia e del Mondo.

Le partite – che avranno inizio giovedì 23 maggio - si giocheranno la sera presso i campi del C.G.B. (via Manin 73) e si concluderanno con un momento conviviale in cui mangiare, bere, chiacchierare insieme.

«Se il vostro obiettivo è quello di divertirvi, giocare e stare con le persone, siete tutti invitati: vi aspettiamo! - ci dicono i ragazzi dell'IG -. E visto che l'obiettivo principale è quello di incontrarsi abbiamo fissato delle serate ludiche, il lunedì, presso la nostra sede in cui si potrà chiacchierare, giocare a biliardino, ping – pong, ascoltare musica, rappare ...» concludono.

Saranno 12 le squadre ammesse, con almeno 7 giocatrici e giocatori, impegnate in incontri senza pallone presso l'IG in viale Lombardia 214 dalle ore 21 di lunedì 13 e 20 maggio, mentre le partite si disputeranno dalle ore 20 presso la Polisportiva C.G.B. in via Manin 73 giovedì 23 maggio, mercoledì 29 maggio e giovedì 6 giugno

Quota di iscrizione 10 Euro a squadra, con gadget per i partecipanti e premio speciale alle squadre miste.

La premiazione si terrà sabato 8 giugno, alle ore 20, nell'Area Feste di via San Giovanni Bosco.

Iscrizioni aperte presso l'IncontraGiovani (viale Lombardia 214) - tel. 039 2893.207 – oppure scrivere a igbrugherio@gmail.com

“LA STORIA DEI COLORI DELL’ARCOBALENO”: RAPPRESENTAZIONE TEATRALE DELLE CLASSI TERZE DELLA DON CAMAGNI

Le classi terze della Scuola Primaria "Don Camagni" partecipano alle iniziative in programma per il "Festival dei Popoli e delle Culture 2019", con "Vi raccontiamo una storiella: la storia dei colori dell'Arcobaleno", rappresentazione teatrale che metteranno in scena giovedì 23 maggio, alle 17, all'Auditorium comunale di via San Giovanni Bosco 27.

Lo spettacolo è la metafora del vissuto degli uomini in ogni tempo e in ogni spazio nell'incontro con le diversità.

"Le differenze" alle origini di ogni cosa si riconoscono come punto di partenza arricchente per una visione completa e complementare della bellezza di ogni realtà creata. Qui il tentativo non è di uniformare le differenze, ma al contrario, di riconoscerle, cercarne il positivo e accettarle per poter edificare una società più rispettosa e giusta a pro di ogni uomo e donna.

Info: tel. 039 2893.391 – istruzione@comune.brugherio.mb.it

“CHI È SEBASTIÃO SALGADO”: INCONTRO CON PROIEZIONI E FOTO DEL GRANDE ARTISTA

Arci Primavera Brugherio partecipa al "Festival dei Popoli e delle Culture 2019" con un pomeriggio dedicato a Sebastião Salgado, 75enne fotografo brasiliano che, attualmente, vive a Parigi.

Fotoreporter umanista, Salgado è considerato uno tra i più eminenti fotografi dei nostri tempi, perché con le sue immagini riesce a documentare e a testimoniare i grandi eventi che plasmano e trasformano il mondo in cui viviamo.

Ce lo presenterà Milena Sangalli sabato 25 maggio alle 15:30 a Palazzo Ghirlanda Silva (Sala conferenze via Italia 27), mentre Anna Belvedere leggerà testimonianze, entrambe accompagnate dal sottofondo musicale della Fondazione Piseri.

Uno dei progetti di Salgado, dal titolo "In cammino verso terre sconosciute", affronta il fenomeno forse più forte e radicale che si sta svolgendo oggi sotto i nostri occhi: il movimento incessante di grandi masse di popolazioni che, per necessità, guerre, desiderio di vita migliore, sono costretti a spostarsi da una nazione all'altra, dalle campagne alla città, trasformando la fisionomia sociale e etnica delle nazioni e dei continenti.

Dopo quest'opera, fu per lui inevitabile produrre l'altro importante progetto, dal titolo "Genesi", sul tema dei grandi cambiamenti climatici, e delle conseguenze per le persone, un'ode alla Bellezza e alla Fragilità della Terra... ma è anche un ammonimento a considerare tutto ciò che rischiamo di perdere.

A completare l'incontro proiezioni e foto dell'artista.

Ingresso libero.

Info: ARCI Primavera via Cavour 1 - Brugherio (MB) - arciprimaverabru@gmail.com - www.arciprimavera.it